× Home Cosa facciamo ProduzioniprogettoCURIOUS Corsi & WorkshopPacchetto produzioniJPT Digital Persone e contatti Collaborazioni

Se.No

_____


Il percorso di realizzazione di questo spettacolo ha motivato Arditodesio a devolvere parte dei propri ricavati ai progetti di umanizzazione della rete clinica / Breast Unit della APSS di Trento.
uno spettacolo di Andrea Brunello
contributo medico e scientifico della
Dott Ssa Antonella Ferro, oncologa responsabile del Centro di Senologia/Breast Unit della APSS della provincia di Trento
con
Giulia Toniutti 
contributi video di
Maria Eugenia D’Aquino, Annig Raimondi, Riccardo Magherini, Laura Anzani, Ettore Distasio e Mauro Negri
regia di
Andrea Brunello 
una produzione di
Arditodesìo, Jet Propulsion Theatre
in collaborazione con Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento, Breast Unit, LILT Trento, Teatro Portland, Università di Trento, Trekking Rosa
con il patrocinio di Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Trento 
con il supporto di Provincia Autonoma di Trento, Regione Autonoma Trentino Alto Adige, Cassa di Trento
media partner Radio Dolomiti

Roberta scopre di avere un tumore al seno e la sua vita viene profondamente trasformata nel male, ma sorprendentemente anche nel bene. Il suo esempio diventa l’emblema di tutto quello che si può imparare affrontando situazioni particolarmente difficili.
Se.No esplora, sia sotto l’aspetto umano che quello medico e scientifico, le conseguenze del tumore mammario, prestando attenzione anche alla descrizione delle procedure diagnostiche e di cura. Lo spettacolo è frutto di un lungo lavoro di inchiesta, letture, interviste, incontri, dialoghi e confessioni con pazienti, famiglie, medici e ricercatori. I contenuti scientifici sono stati supervisionati e validati dalla Dottoressa Antonella Ferro (responsabile del centro di senologia “Breast Unit” della APSS di Trento). La storia di Roberta racconta e unisce queste esperienze.


Il percorso di malattia e di cura, le emozioni, le paure, i pensieri e le scelte che vengono raccontati raccolgono in un'unica, verissima, storia l’esperienza di donne (e qualche uomo!), che hanno generosamente donato un pezzo importante della loro memoria di vita.

Questo spettacolo è stato ideato per essere rappresentato nei più disparati contesti, teatrali e non. La nostra è una scelta precisa, dettata dal desiderio di “sfruttarne” al massimo il valore divulgativo, e dare così il nostro contributo alla crescita della cultura della prevenzione.

La sua capillare circuitazione vuole anche essere veicolo di promozione e racconto di una campagna di un'iniziativa a sostegno dei progetti di umanizzazione della Rete senologica/Breast Unit della APSS di Trento. Chiunque lo desideri può fare la sua donazione a favore di APSS con modalità PagoPA con causale "PER BREAST UNIT OSPEDALE DI TRENTO"  seguendo queste indicazioni

Il nostro grazie va in particolare alla Dottoressa Antonella Ferro, alla passione e all’amore infinito che mette nel suo lavoro. Un grandissimo ringraziamento anche a tutte le donne che hanno condiviso con Andrea Brunello il loro percorso: Chiara, Francesca, Liliana, Sara, Donatella, Sabrina, Valentina, Silvia e Monicaa

Per approfondimenti sul progetto


Media:





In questi brevi video la dottoressa Antonella Ferro, responsabile del centro di senologia “Breast Unit” di Trento, risponde ad alcune domande riguardo il tumore al seno collegate allo spettacolo Se.No.


testo alternativo

Foto di Elisa Vettori.


PACCHETTO PRODUZIONI


“Spesso, dopo la diagnosi, nelle donne compare un senso di disorientamento legato alla paura della malattia, delle terapie, della prognosi, delle conseguenze di tutto ciò sulla famiglia, sul proprio ruolo, sulle capacità di mantenerlo; paura per il rapporto di coppia, per le conseguenze sul rapporto con i figli; paura per il proprio ruolo sociale, di perdere  il lavoro o di non riuscire a mantenere gli stessi ritmi o la stessa produttività; paura del dolore fisico, paura di morire. Sempre di più la medicina moderna e, in particolare, l’oncologia ha l’obiettivo di offrire un trattamento sempre più personalizzato che tenga conto oltre che della patologia, anche della persona con le sue aspettative, le sue preoccupazioni e le sue esigenze psicologiche grazie ad un intervento esperto e dedicato.  Per tale motivo stiamo pensando a dei progetti che possano rappresentare un valido supporto nell’ambito del faticoso ed articolato percorso delle donne con tumore mammario debba essere integrato all’interno della Rete senologica/Breast Unit della APSS di Trento”.

Antonella Ferro 

Copyright © 2021 - Compagnia Arditodesìo
P.I. 01984370229
Privacy e Cookie Policy
web project by crushsite.it