Jet Propulsion Theatre
Pale Blue Dot
Pallido pallino blu


The ShowMedia Pack



The Show
linea

The climate. The Voyager. Our Planet. A revolution will save us. Or will it?
Il clima. Il Voyager. Il nostro Pianeta. Una rivoluzione ci salverà. Vero?

Inspired by/Ispirato a Carl Sagan
Text by/Testo di Andrea Brunello with the support of/con il supporto di Christian Di Domenico
With/Con Andrea Brunello
Directed by/Regia di Christian Di Domenico
Scenes/Scenografie di Roberto Abbiati
Music composed and played by/Musica di Enrico Merlin
Light design/Luci di Elena Piscitilli
Costumes/Costumi di Patrizia Caggiati
Artistic support/Supporto artistico di Salvatore Crisà
With the technical support of/Con il supporto tecnico di Roberto Tiella / Fondazione Bruno Kessler

In collaboration with / In collaborazione con The Physical Science Communication Laboratory of the physics Department of the University of Trento (Italy) The University of Bordeaux and with the support of IdEx Bordeaux and research centers IRSTEA and Labex COTE (University of Bordeaux - France) / il Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Trento L’Università di Bordeaux con il supporto di IdEx Bordeaux e i centri di ricerca IRSTEA e Labex COTE (Bordeaux University - Francia)

An amazing story of hope, wonder, beauty and despair. The destiny of the spaceprobe Voyager 1 entwines with that of its suicidal creator, that of his dreamer son and that of Planet Earth. As the spacecraft gets farther away from the solar system, everything falls into prospective, it becomes painfully clear that our little Pale Blue Dot, the Earth, is the most precious of spaceships and it needs to be protected with no hesitation and no compromise. Why are we not fixing it? Are we not “engineered” to do it? Have we not the intelligence?
But when it all seems lost, an amazing revolution seems to take place. It is draconian and necessary. The fatalistic sense of inevitability is lifted from our souls and our social structure is forever changed for the better. But did it happen really? Could it happen really? Or is it just utopia, a wishing tale that needs to be told and then sent to Voyager 1 so that it can keep a last, final relic of a civilisation that may as well have reached its end?

File PDF (EN)


Una incredibile storia di speranza, meraviglia, bellezza e disperazione. Il destino della sonda Voyager 1 si mescola con quella del suo creatore dalle tendenze suicide, quelle di suo figlio sognatore e quelle del Pianeta Terra. Mentre il satellite artificiale si allontana dal sistema solare tutto cade in prospettiva, diventa dolorosamente chiaro che il nostro Pallido Pallino Blu, la Terra, è l’astronave più preziosa e va protetta senza esitazione e senza compromessi. Perché non riusciamo a farlo? Forse non siamo “ingegnerizzati” per farlo? Forse non siamo così intelligenti?
Ma quando tutto sembra perduto avviene la più incredibile delle rivoluzioni. È draconiana e necessaria. Il senso fatalistico di inevitabilità è sollevato dalle nostre anime e la struttura sociale cambia per sempre e per il meglio. Ma è successo veramente? Può succedere veramente? Oppure è solo utopia, una storia di speranza che deve essere raccontata e poi inviata al Voyager 1 così che almeno lui possa tenere un’ultima finale reliquia della nostra civilizzazione che potrebbe essere giunta al termine del suo viaggio?


File PDF (IT)





Media Pack
linea

Video Vimeo.com


Photo

photo





© Lucia Baldini

photo
© Lucia Baldini
photo
© Lucia Baldini


photo
© Paolo Pizzagalli
photo
© Paolo Pizzagalli
photo
© Paolo Pizzagalli

photo
© Paolo Pizzagalli
photo
© Monica Condini
photo
© Paolo Pizzagalli















Copyright © 2017 - Compagnia Arditodesìo - P.I. 01984370229 / Privacy e Cookie Policy / web project by crushsite.it